Benvenuto, visitatore! [ Registrati | Login

PUBBLICA ANNUNCIO
Commenti disabilitati su OPERE DI MIGLIORAMENTO SISMICO = EDIFICI PIU’ SICURI

OPERE DI MIGLIORAMENTO SISMICO = EDIFICI PIU’ SICURI

News 18 Novembre 2016

imageI terremoti iniziati ad  agosto rende ormai imprescindibile un’attenda analisi della situazione immobiliare. Cosa fare e come rendere più sicure le nostre abitazioni, in un territorio fortemente a rischio.

A seguito degli ultimi eventi sismici, a partire da quelli del 24 agosto u.s., con coinvolgimento notevole delle aree del centro Italia e in particolare di alcune zone del Lazio, delle Marche, dell’Umbria e dell’Abruzzo, hanno, fin da subito, messo in risalto le vulnerabilità di edifici ordinari (datati) in muratura e/o in pietrame, integrati talvolta da strutture (disomogenee) miste in calcestruzzo armato, tali da causare danni significativi alle partiture strutturali (verticali ed orizzontali).

Dopo gli ultimi studi (vedasi post sisma abruzzo 2009) e a seguito delle innovative direttive sulla tecnologia delle costruzioni e delle ricostruzioni, si è evidenziato, senza ombra di dubbi che gli interventi remoti o da poco eseguiti, di riparazione post sisma e/o di ristrutturazione per vetustà, con utilizzo di strutture pesanti soprattutto in copertura, hanno provocato, laddove le partiture murarie portanti evidenziavano carenze costruttive (sia per tipologia che per caratteristiche dei materiali impiegati), danni accentuati di spanciamento, di crollo parziale fuori dal piano, di collasso strutturale per schiacciamento e in ogni caso lesioni passanti isolate o diffuse sulle murature portanti perimetrali sprovviste di chiavi / catene tiranti in acciaio e/o di eventuali interventi di miglioramento sismico con l’impiego di intonaci armati con rete elettrosaldata su entrambi le pareti (interne ed esterne tra loro opportunamente collegate).

Nell’ottica di alcune situazioni di pronto intervento con provvedimenti per ripristinare l’esito di agibilità e/o della futura riparazione dei danni con opportuna progettazione e con l’auspicio di intervenire per migliorare le condizioni di sicurezza dei nostri edifici, si consiglia vivamente a chi si trova in condizioni di danneggiamento per edifici con caratteristiche di cui sopra, di effettuare una adeguata indagine geologica per comprendere la tipologia del terreno sottostante a tale manufatto, successivamente un’idonea verifica di vulnerabilità sismica totale di tipo analitico (analisi dettagliata e precisa di tipo materico strutturale degli elementi che costituiscono il fabbricato) e nella fase progettuale definitiva (per riparare i danni dal terremoto), calibrare con oculatezza gli interventi di riparazione del danno e rientranti nella tipologia di miglioramento sismico, per adeguare totalmente o almeno parzialmente il manufatto nelle zone più deboli e con l’impiego di interventi mirati e da ritenersi strutturalmente esaustivi.

posizionamento-connettore-dritto

Tali interventi edili post sisma (indirizzati laddove vi sono ovviamente dei danni significativi), tipo cerchiature verticali o cordolature orizzontali, scuci e cuci con materiale omogeneo all’esistente, apposizione di cavi in acciaio detti catene/chiavi tiranti, intonaci realizzati con reti elettrosaldate a maglie regolari e collaboranti su pareti interne ed esterne, tra loro unite tramite spezzoni in acciaio opportunamente e regolarmente saldati, etc. etc. …

Vengono ormai ritenuti (da tutti i Progettisti e dagli Organi preposti al controllo) i più appropriati ed efficaci, da perseguirsi per una adeguata riparazione del danno e per un conseguente miglioramento (sismico) della struttura, senza altresì danneggiare e/o indebolire minimamente altre parti portanti dell’edificio.

Geometra Luca RICCI – TECNOSTUDIO – Tolentino (MC)  tel. 0733 – 971796   ufficio      348 – 3419797 portatile

 

1749 visite totali, 2 oggi

  

Sponsored Links

  • OPERE DI MIGLIORAMENTO SISMICO = EDIFICI PIU’ SICURI

    by on 18 Novembre 2016 - 0 Comments

    I terremoti iniziati ad  agosto rende ormai imprescindibile un’attenda analisi della situazione immobiliare. Cosa fare e come rendere più sicure le nostre abitazioni, in un territorio fortemente a rischio. A seguito degli ultimi eventi sismici, a partire da quelli del 24 agosto u.s., con coinvolgimento notevole delle aree del centro Italia e in particolare di alcune […]

  • RACCOLTA DELLA CARTA, MACERATA AL VERTICE

    by on 28 Novembre 2016 - 0 Comments

    Secondo i dati diffusi da Comieco (Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) con il XXI rapporto annuale, le Marche si confermano regione virtuosa nella raccolta differenziata di carta e cartone nel Centro Italia.

  • IL VICINO PUÒ TAGLIARE I RAMI DEI MIEI ALBERI?

    by on 18 Giugno 2019 - 0 Comments

    Il vicino può tagliare i rami dei miei alberi? La risposta, come di consueto per questa tipologia di questioni, ci arriva dal Codice Civile.

  • LAVORI IN CASA: TUTTI GLI SCONTI FISCALI

    by on 30 Settembre 2019 - 0 Comments

    Ristrutturazioni, acquisti ed affitti godono di importanti agevolazioni e bonus e sono soprattutto i lavori edilizi quelli che suscitano l’interesse dei contribuenti italiani. La novità che punta ad incentivare i lavori in casa e contribuire alla ripresa del settore è la possibilità di trasformare la detrazione Irpef riconosciuta per lavori di cui all’eco-bonus e al sisma- bonus in sconto immediato in fattura. Risparmio subito, senza l’attesa […]

  • CONDIZIONATORE E BONUS FISCALI

    by on 19 Luglio 2019 - 0 Comments

    L’estate è arrivata e con essa i caldo intenso, molti valutano l’acquisto di un condizionatore, e con esso va valutato anche il bonus fiscale relativo:. La prima ipotesi è quella del bonus ristrutturazioni 2019. In questo caso l’incentivo viene erogato a chi fa lavori, appunto, di ristrutturazione edilizia e, in quest’occasione, acquista anche un condizionatore (ma […]